Di ieri a oggi

Nel luglio 1989, Dario Scaini e la sua famiglia sono venuti per le loro vacanze nel paese dei loro genitori: Biauzzo di Codroipo. È ritornato con nelle sue valigie la proposta del coro A.N.A. di venire a cantare nella chiesa di Hennuyères. Per condurre a termine quest'arrivo, fece appello al suo fratello Franco, a Gianni Sonda, alla corale ALLELUIA (dott. Vincent Devroye), alla corale CONTRADE (Lauro Beggi) ed ad amici sia italiani che belgi. Fu un successo inaspettato, più di 400 persone hanno assistito al concerto nella chiesa Santa Gertrude. Nel frattempo Renato Chiarotto (nato à Hennuyères nel 1951 e ritornato in Italia nel 1960) aveva iniziato passi presso il comune, essendo consigliere comunale dal 1975 al 1990, per fare un gemellaggio.

Dopo l'entusiasmo in seguito alla venuta del coro A.N.A., un comitato fu creato sotto il nome "Hennuyères 2000" diventato al filo degli anni "Hennuyères Animations". Dario, Franco e Gianni sono stati i pionieri dei quali 7 incontri hanno avuto luogho qui in Belgio e 4 in Italia.
Nel frattempo, a Codroipo, la famiglia Marchin prese in mano l'organizzazione del accoglio durante le nostre visite in Italia nonché i viaggi degli italiani qui in Belgio. È aiutata da un gruppo di volontari fra i quali italiani che hanno abitato a Hennuyères (fraz. di Braine-le-Comte) .

Nel 1996, a l'occasione del 50esimo anniversario del emigrazione, il sindaco di Codroipo ci fece l'onore della sua visita,... fu l'inizio del cammino verso il gemellaggio. Così al filo delle riunioni, un legame si e tessuto tra varie famiglie, non si viene più in Belgio, o non si va più in Italia ma si va nella sua famiglia di accoglienza.

Nel giugno 2004, durante la visita degli italiani di Rivolto nel quadro d'un torneo di calcio, il progetto di gemellaggio prese forma. I coniugi Marchin sono stati fatti cittadini d'onore della città di Braine-le-Comte e tre rappresentanti del comune di Codroipo erano del viaggio. Una riunione di lavoro si svolse, il sabato 25 giugno, Braine-le-Comte e Codroipo hanno condiviso i loro punti di vista ed proposto di incontrarsi a Codroipo per firmare il patto di gemellaggio tra le due città.

Il giovedì 12 agosto 2004 un comitato " Gemellaggio Codroipo " è stato creato. I suoi obiettivi: lavorare in armonia ed in collaborazione con il comune di Braine-le-Comte e fare di questo gemellaggio un gemellaggio del cuore permetendo ai nostri bambini, figli di emigrati, di (ri)scopire da dove vengono, agli italiani " Brainois " di ritrovare le loro radici ed ai cittadini belgi di creare legami con famiglie italiane superando così l'ostacolo della lingua e partecipando alla costruzione di l'Europa di domani: un paese senza frontiere.

Il comitato ringrazia tutte le persone ed associazioni che hanno permesso, grazie alla loro collaborazione ed il loro lavoro, di assicurare il successo di tutte le manifestazioni che sono state organizzate. Spera che nel futuro gli incontri si differenzieranno e si intensificheranno permetendo così di apprezzarci di piu in piu e di assicurare la continuita del progetto.

D.M.